TomTom #GETGOING

TomTom #GETGOING
La destinazione non conta, l'importante è fare il primo passo.

PROSSIMA CORSA

PROSSIMA CORSA
19/11/2016 Podisti da Marte

14 dicembre 2014

Run 5.30 Tour 2015

Dalla primavera inoltrata, alla fine dell'estate, percorreremo le strade della penisola con il furgone 5.30 e poi, ancora più su, nel Regno Unito.


Queste le date:
8 maggio Verona
15 maggio Palermo
22 maggio Milano
29 maggio Torino
5 giugno Modena
12 giugno Bologna
19 giugno Ferrara
26 giugno Bari
3 luglio Nottingham (UK)
10 luglio Venezia
17 luglio Riva del Garda
31 luglio Roma
28 agosto Reggio Emilia
11 settembre Mantova

Le iscrizioni per le città italiane apriranno il 1° febbraio, quelle per Nottingham il 1° gennaio.
Lo scorso anno, insieme a voi, abbiamo donato più di 20.000 euro, ad associazioni del territorio, per realizzare progetti nelle città che ospitano la 5.30. E' tutto documentato nel Mag 5.30 "Riassunto 2014". Scaricatelo e condividetelo.

Tutti gli aggiornamenti li troverete sempre su www.run530.it e sulla paginaFacebbok 5.30

6 dicembre 2014

Tour dei Laghi: aperte le iscrizioni

Il Tour dei Laghi Run Road & Trail Circuit 2015 apre le iscrizioni presentando tre affascinanti maratonine sul territorio lacustre lecchese ed inserite nel calendario invernale FIDAL di corsa su strada:
04/01/2015 6a Maratonina di Annone Brianza (LC) - Road&Trail agonistica e Km 10 promozionale;
01/02/2015 3a Maratonina di Oggiono (LC) - Road&Trail agonistica e Km 10 promozionale
01/03/2015 8a Maratonina Città di Lecco - Road agonistica e Km 10 promozionale.

Tre HALF completamente differenti tra loro, dalle forti e affascinanti caratteristiche che da anni promuovono il podismo sul territorio lecchese, ma che coinvolgono l'intero mondo nazionale del running offrendo qualità tecniche dei tracciati di gara di assoluto valore e spunti storici, architettonici e paesaggistici unici al mondo; momenti ad alto contenuto agonistico ed interessi turistico-culturali non indifferenti.
ANNONE BRIANZA, una mezza maratona tanto aspra quanto incredibilmente divertente con continui cambi di altimetria e fondo stradale,altamente allenante. OGGIONO, rientro clamoroso in calendario, dal tracciato pianeggiante con l'insidia della "black hill" di Sirone e una breve ma sana "toccata e fuga" county. Infine LECCO, prestigio per l'ingresso nel circuito nazionale Errea e tracciato completamente piatto,spettacolare e particolarmente idoneo a risultati cronometrici.
Sino al 2 Gennaio 2015 sarà possibile iscriversi contestualmente alle tre maratonine con quota scontata di Euro 60 per le agonistiche e con Euro 25 alle tre 10K promozionali.

Per iscrizioni e info: www.spartacusevents.com

30 novembre 2014

TropTest: Mizuno Wave Paradox

Prime impressioni: La prima impressione che si ottiene da questa scarpa è quanto è leggera. Come leggero pronatore e visto il mio peso intorno ai 70 Kg. Utilizzo delle scarpe A4 e queste Paradox sono molto più simili alle A3 che alle altre A4 provate. Con un’eccezione: le Mizuno Wave Inspire 10 con le quali, infatti, condividono diversi accorgimenti e tecnologie.
Vediamo in dettaglio le singole parti della scarpa.
Suola e intersuola: la suola delle Paradox è formata da 2 componenti unici, segni distintivi della tecnologia Wave di Mizuno. L'intersuola wave in plastica è stata progettata per un’ottimale distribuzione dell'impatto del piede. Ogni pattino ha una forma ad onda diversa per coincidere con le esigenze del corridore; in questo caso, il supporto wave è più spesso e più basso al fondo della scarpa proprio sotto l'arco plantare per favorire un impatto del mesopiede più economico. La piastra wave è unita a sandwich in due lastre in gomma, quella nel tallone fornisce una piattaforma di atterraggio imbottita che aiuta a spingere in avanti durante la corsa. L'intersuola realizzata nel nuovo materiale proprietario Mizuno “U4ic” è morbida e molto più leggera rispetto alle precedenti intersuole della categoria supporto realizzate in EVA (secondo alcune stime fino al 30%).
modello uomo in giallo/blu
La parte superiore è composta da due materiali stratificati molto sottili: il primo a rete interna in mesh, il secondo è un sottile film plastico che fornisce anche un certo grado di impermeabilizzazione.
La scarpa calza molto aderente al piede, pur lasciando sufficiente spazio per il collo del piede, fattore questo che nel mio caso (collo alto e piede di larghezza normale) rende oltremodo confortevole la Paradox. La suola è scolpita, con un evidente “buco” nel tallone che ha l’unico piccolo difetto di raccogliere qualche sasso o fango se si corre su sterrato anche compatto.
L’estetica è al topo, come sempre nelle creazioni della casa nipponica; in particolare in questo modello ho scelto la variante giallo/blu con intersuola bianca che abbinata alle mie Shwings giallo fluo mi appagano tantissimo anche allo specchio :-)
Conclusioni: sarà difficile trovare un'altra scarpa della categoria A4 sul mercato più leggera e altrettanto stabile. Inoltre è molto resistente e confortevole e Mizuno è riuscita a eliminare quella sensazione goffa di pesantezza spesso associata alle scarpe in questa categoria.

Personalmente la consiglio a quanti vogliono provare ad eliminare qualche grammo dale loro scarpe, facendo attenzione alla calzata che è, come scritto prima, abbastanza aderente (quindi potrebbe essere necessario acquistare mezzo numero pin più rispetto al solito).

particolare del Wave inserito nell'intersuola U4ic

particolare della suola


13 novembre 2014

newline visio 360



La casa danese Newline presenta la linea ad alta visibilità per I runner che corrono in condizioni di scarsa illuminazione o in condizioni climatiche difficili.
Newline è nata nel 1981 dall’intuito del fondatore che si domandò come mai, dopo il lancio, la tuta da paracadutismo fosse umida mentre il paracadute no. Iniziò utilizzando il tessuto del paracadute per creare il proprio abbigliamento da running rendendolo il più funzionale possibile. Ancora oggi il DNA di Newline è l’attenzione maniacale al dettaglio e al comfort e, con la nuova linea Visio 360, si raggiunge il massimo in termini di prestazioni.
La linea è composta da capi tecnici con dettagli rifrangenti e colori fluo, sia per uomo (giallo) che per donna (rosa). Sono disponibili una giacca, un gilet, due maglie e un pantalone lungo.

Potete trovare i capi Newline presso i rivenditori più vicini oppure acquistarli direttamente dal sito.

12 novembre 2014

Promozione TOMTOM e Brooks

TomTom e Brooks lanciano una nuova promozione dedicata a tutti i runners unendo due accessori tra i più ambiti per un podista: scarpe da corsa e il GPS sportivo più interessante sul mercato.

TomTom ha ideato un Limited Edition dell’orologio sportivo con GPS modello Runner mentre Brooks da la possibilità di scegliere tra tutta la propria collezione di scarpe. Tutti coloro che acquisteranno un TomTom Runner Limited Edition, riceveranno un buono sconto del valore di 35 Euro per acquistare un modello qualsiasi della gamma Brooks.

Chi, invece, acquisterà un paio di scarpe Brooks riceverà un buono sconto del valore di 50 Euro per l’acquisto del TomTom Runner Limited Edition.

La promozione sarà valida fino al 31 dicembre 2014 presso i negozi specializzati aderenti all’iniziativa. Il regolamento completo è pubblicato sul sito Brooks.

30 ottobre 2014

Tornano i Maxi Sport Running Days

Con l’apertura del nuovo punto vendita Maxi Sport di Sesto San Giovanni aumentano le tue possibilità di partecipare agli appuntamenti Maxi Sport Running Day, gli eventi organizzati in collaborazione con i principali brand del mondo del running.
Gli appuntamenti con i migliori marchi del settore come Asics, Adidas, Brooks, New Balance e Nike proseguono infatti senza sosta, secondo il classico formato che prevede la presentazione delle ultime novità e l’occasione di confronto con tecnici specializzati per ricevere consigli e suggerimenti su misura per te, grazie all’esame gratuito dell’appoggio plantare. Un’occasione imperdibile, sia per il corridore esperto che per chi si sta avvicinando al mondo del running.

Se anche tu non vuoi perderti la possibilità di partecipare a questi eventi esclusivi, ecco qui di seguito l’elenco completo dei Maxi Sport Running Day in programma fino a dicembre 2014:

ADIDAS RUNNING DAY: domenica 09 novembre | Maxi Sport Lissone
ASICS RUNNING DAY: sabato 22 novembre | Maxi Sport Merate
MIZUNO RUNNING DAY: sabato 29 novembre | Maxi Sport Sesto San Giovanni
NIKE RUNNING DAY: domenica 30 novembre | Maxi Sport Lissone
NIKE RUNNING DAY: sabato 6 dicembre | Maxi Sport Sesto San Giovanni

Ti ricordiamo che i Maxi Sport Running Day sono gratuiti ed aperti a tutti, dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30.
Ti aspettiamo nei nostri punti vendita, e nel frattempo ti invitiamo a scoprire, sullo shop online, tutte le novità del nostro reparto running.

26 ottobre 2014

Trop Test Kalenji Run Light

il nostro gruppetto al Parco Sempione
Il Trop Test di oggi è un accessorio running davvero utile per quanti, come me, corrono spesso la mattina presto o la sera dopo il lavoro. Da un anno circa sul mercato è arrivata infatti la Run Light di Kalenji, disponibile presso tutti i negozi Decathlon. La casa transalpina ha dato la possibilità a chiunque volesse di provare sul campo la Run Light e il vostro TropRunner ha immediatamente aderito all’iniziativa con entusiasmo.
Ritrovo all’ora dell’ape (per il milanese imbruttito) presso il negozio di Largo Cairoli a Milano (ma lo stesso test si può effettuare in quasi tutti gli store del gruppo). Non sapevo se avrei trovato tante persone o poche, invece un bel gruppo di circa 30 runner ha sfidato il primo fresco e gli angoli bui del Parco Sempione per testare il prodotto.
Ma cos’è RunLight? Si tratta di una luce dalla potenza massima di 250 lumen da indossare attorno al busto; è provvista un led frontale bianco e di uno posteriore rosso. L’allacciatura abbraccia il busto e scorre sopra una spalla con piena possibilità di regolazione in ogni senso. Seguiti passo passo da tre addetti Decathlon iniziamo a corricchiare nel classico anello intorno al Castello Sforzesco (di sera e illuminato ad arte è un vero spettacolo per gli occhi!) e in men che non si dica il nostro eterogeneo gruppo percorre circa 5km a passo medio.

Rispetto alle frontali è indubbio il miglioramento soprattutto per quanto riguarda la sicurezza attiva (cioè chi corre ci vede meglio) e passiva (siamo visibili anche dietro e da chi ci incrocia), ma soprattutto dal punto di vista della comodità. Personalmente sudo parecchio anche con temperature basse e la frontale non aiuta, con la Run Light, invece, sono davvero a mio agio e dopo poco non mi sembra neanche di indossarla.
Unico piccolo neo il surriscaldamento dell’unità posteriore, assolutamente non eccessivo, ma che unito al calore generato dalla schiena dopo la mezz’ora circa di corsa ha dato un minimo fastidio. Ulteriore plus è il movimento ridotto rispetto ad una frontale, visto che normalmente si muove meno il busto rispetto alla testa e la profondità davvero ottima del fascio anteriore che permette davvero di vedere molto bene la strada davanti a sé; alla massima potenza consente di illuminare fino a 20 metri per un ampiezza di circa 5 metri. È possibile regolare l’intensità del fascio su tre livelli di 90-180-250 lumen, con conseguente diversa autonomia rispettivamente di 5-3-2 ore.
La ricarica avviene tramite presa USB (evviva niente più batterie!!!) con una prima ricarica di circa 5 ore, poi la casa suggerisce di fare almeno un ciclo di ricarica ogni 6 mesi; la batteria è garantita per un ciclo di vita di 500 ricariche.
Il prezzo di vendita è di €39,95 ed è disponibile in tutti gli store Decathlon o sul sito (con possibilità anche di ritiro in negozio).


14 ottobre 2014

New bike helmet from Brooks

Introducing the J.B. Classic and J.B.Special Carrera Foldable Helmets, a new design collaboration between Brooks England and Carrera, offering unparalleled comfort and individual fit thanks to the hidden flexible frame and elastic fitting system developed by Carrera.
The design is inspired by the leather pistards “hairnet” helmets of old and named after Brooks founder John Boultbee Brooks. Finished in a range of tasteful weather proof textiles for an elegantly modern look that is sure to complement any fashionable urban cyclist. When not in use, the helmet further collapses down to be secured by the Brooks Leather Carrying Strap, which doubles as a trouser strap whilst riding, to be more easily stored in your bag. The helmet weights 330g and is available in the following sizes:
S/M: 55 - 58 cm
M/L: 58 - 61 cm

Rich textiles are added to the J.B. Classic to complete the unique look of the J.B. Special, which like the Classic model, combines modern technology with leather details for traditional elegance. Unparalleled comfort and a secure and stable fit are possible thanks to the hidden flexible frame and elastic fitment system developed by Carrera. When not in use, the helmet collapses down, to be secured by the Brooks Leather carrying strap, which doubles as a trouser strap whilst riding.

8 ottobre 2014

Entries Now Open for BMF 2015

GET set runners - the marathon festival with the most stunning sea views is back and promises to showcase the very best of Bournemouth and Poole.
Entries are open NOW for the Bournemouth Marathon Festival which will see thousands of runners take to the streets of the coastal resorts on October 3 and 4, 2015.
The Bournemouth routes are scenic & beautiful, so come and experience a stunning coastal festival of running like no other - running as it should be! 

Bournemouth Pier which is set in the centre of seven miles of golden sand, framed by the Isle of Wight and the Purbeck Hills, is just one of the route highlights in a series of seaside races which are rapidly becoming an unmissable diary date in the running calendar. The award winning Boscombe Pier also features in our family friendly festival which as well as a marathon include a half marathon, Supersonic 10K, Speed of Light 5K and twojunior races:

Marathon: 26.2 miles of beautiful coastal views, a chance to run the Boscombe and Bournemouth Piers and a spectacular finish
Half Marathon: fastest growing race distance. The Bournemouth half marathon course follows the full marathon route, taking in both Boscombe and Bournemouth Piers along this coastal route
Supersonic 10k: fast and flat the supersonic is the ultimate in 10k speed
Speed of light 5k: this unique running event encourages runners to light up the pier at dusk with their fluorescent accessories.
Junior 2k and 1.5k: great races for kids aged 6-12 years old


More than 10,000 runners entered to take part in this year's Bournemouth Marathon Festival and we want YOU to join us and be part of what will be an unbeatable 2015 running festival.
For a limited time only you can enter the 2015 event at a discounted rate. Early-bird entries are only available until Sunday 19th October at midnight!
Now's the time to set your 2015 challenge...come on you know you want to!!

29 settembre 2014

Torna Milano Loves You Run

La Milano che non hai mai visto. Te la facciamo vedere noi! E’ una corsa Marzianainventata dai Marziani, coordinata dai Marziani, animata dai Marziani, con una filosofia 100% Marziana.

La MLY Run ha lo scopo di raccogliere fondi per le Case Alloggio di LILT. Nelle due precedenti edizioni (2012 e 2013) abbiamo raccolto più di 36mila Euro(!). Il prossimo 10 ottobre, con il vostro aiuto, vogliamo battere tutti i record di partecipazione e donazione.


Partenza alle ore 06.00 da Piazza Affari nel centro di Milano, che per la prima volta ospita un evento podistico e benefico. 40 minuti di divertimento attraverso i luoghi più significativi del centro storico, nella luce magica dell’alba. Che tu sia un atleta o voglia solamente camminare, unisciti a noi!

Ci saranno 5 differenti percorsi a seconda del tuo ritmo di corsa (5’00”, 5’30”, 6’00”, 6’30” al Km). E' previsto anche un percorso per chi vuole solo camminare. I percorsi sono tutti diversi, segreti e molto misteriosi (li conoscono solo i pacer Marziani)


Quando ritirerai la bellissima maglietta ufficiale, dicci di quale gruppo/velocità vuoi fare parte. Ti consegneremo un braccialetto colorato, così la mattina della gara troverai subito il tuo gruppo. I palloncini dei tuoi pacer avranno il colore del tuo braccialetto.
Camminata, circa 3 km : VERDE
6’30” al Km, circa 6.2 km:  BIANCO
6’00” al Km, circa 6.7 km:  ROSSO
5’30” al Km, circa 7.3 km:  CELESTE
5’00” al Km, circa 8.0 km:  ARANCIO
Il braccialetto non ti impegna. Scegli quale gruppo vuoi, anche la mattina della corsa. Basta che tu sia capace di correre a quella velocità, altrimenti resterai indietro.
Come iscriversi

1) Scrivi un'e-mail a RUN@MILANOLOVESYOU.COM, indicando Nome e Cognome;

2) Completa l'iscrizione con una donazione minima di 11 Euro alla pagina di Retedeldono (clicca su ”DONA ANCHE TU” per effettuare la donazione)

3) Riceverai la conferma di donazione


Nella donazione su Rete del Dono scrivi #PDM accanto al tuo nome
Al ritiro della maglietta riceverai un regalo Marziano (fino ad esaurimento)
Attenzione! Con una donazione di almeno 51 Euro potrai avere la speciale maglietta in tessuto tecnico “limited edition” Milano Loves You Run 2014. Nella mail di iscrizione indicaci la tua taglia.
E’ previsto un ristoro finale e il deposito borse, non sarà invece disponibile un servizio docce. I gruppi più numerosi verranno premiati con un ricco cesto di regali.

24 settembre 2014

Presentazione 12ma Corripavia HM

Venerdì 26 settembre alle ore 11:30 presso la sala Consiliare del Comune di Pavia (Piazza Municipio, 2 - Pavia), alla presenza dell’Assessore allo Sport Davide Lazzari, verrà presentata ufficialmente la 12ma edizione della Corripavia (qui potete scaricare l'invito con tutte le informazioni).

Nella conferenza stampa verranno illustrate le diverse distanze, le novità del percorso, il servizio pace maker, il pacco gara composto dal cofanetto di prodotti Riso Scotti (vedi foto), la medaglia per i partecipanti alla Happy Meal Family Run e al 5° Trofeo Minicorripavia Scuole, i pettorali di gara, il montepremi e le collaborazioni con i partner della manifestazione.

Continuano le iscrizioni presso il Campo di Atletica di Pavia (Via Treves, 17) dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, oppure on line sul sito OTC o trasmettendo la scheda di iscrizione con la ricevuta del pagamento (più certificato medico e tesserino giornaliero per i "Liberi") via fax o e-mail.


Il ritiro dei pettorali sarà possibile sabato 4 ottobre dalle 15 alle 18 e domenica 5 dalle 7:30 alle 9 nel cortile interno del Castello Visconteo.

19 settembre 2014

TropTest: TOMTOM Cardio

display durante allenamento
“Mamma guarda, senza fascia!” così potranno dire i runner che utilizzeranno il nuovo orologioGPS di TomTom. La caratteristica principale dei due nuovi modelli della linea “Cardio” è appunto il sistema di monitoraggio della frequenza cardiaca ottica direttamente nel retro dell’apparato. TomTom utilizza la ben nota tecnologia dei sensori Mio per misurare la frequenza cardiaca direttamente dal polso ed è anche impermeabile fino a 50 metri.
Scrivo questa recensione dopo aver percorso ormai tanti chilometri col mio TomTom RunnerCardio al polso e ne sono davvero soddisfatto. È l’uovo di Colombo dei GPS da running: in sostanza hanno preso la versione base del TomTom Runner/Multisport e hanno aggiunto il sensore cardio sul retro.
Prima di proseguire con la recensione voglio essere completamente trasparente con chi legge e preciso che l’unità in mio possesso mi è stata donata da TomTom quale membro del TomTom Team per poter fare da ambasciatore del prodotto. Comunque, scrivo i miei TropTest perché sono una persona curiosa, appassionata di tecnologia e di corsa e cerco di essere il più completo possibile.

Unboxing
Rispetto al passato recente, le confezioni di tutti i prodotti si stanno sempre più rimpicciolendo, anche perché ormai non è più necessario avere un manuale d’istruzioni enciclopedico visto che colleghiamo tutto “all’Internet del computer”. La confezione è molto bella, un cubo trasparente che lascia in bella vista l’orologio, con una base di cartone all’interno della quale c’è un piccolo pieghevole con istruzioni base e il cavo di ricarica/collegamento al pc. Nota: Il pod è identico per dimensioni e forma alle versioni non cardio.
il sensore
Due colori per il cinturino, in solida gomma, che permette regolazioni quasi micrometriche per l’allacciatura. Il corpo dell’orologio è quasi affogato all’interno del cinturino, il che rende difficile l’espulsione anche accidentale rispetto alla versione non cardio. Credo, tuttavia, che sia perché così si evita la quasi totalità di infiltrazioni di luce verso il sensore (vedi foto a lato) che renderebbero la lettura dei BPM non precisa.

Di Corsa
L'orologio TomTom è davvero un orologio perfetto per corre. Semplicissimo da usare e configurare e, soprattutto, si aggancia al GPS in un baleno. Per iniziare un'attività è sufficiente utilizzare il pulsante quadrato alla base del display. Premendo il tasto di destra si apre il menu che permette di scegliere l’attività e le varie opzioni relative. Una volta avuto l’ok dall’orologio con una breve vibrazione, si preme nuovamente il pulsante di destra e si inizia a correre.
Come nelle versioni precedenti, il display ha un grosso riquadro centrale e due più piccoli in alto; tutti e tre perfettamente configurabili dall’utente. I due piccoli in alto si configurano dalle impostazioni, mentre il riquadro grande può essere cambiato durante l’attività per mostrare tutti i dati che vogliamo.
completamento obiettivo
Anche in questo caso possiamo impostare l’allenamento da eseguire. Tramite la funzione Obiettivi si può scegliere tra distanza, tempo e calorie. Quando si esegue questa operazione l'orologio mostrerà un grafico a torta del vostro progresso verso questo obiettivo; inoltre al 50% e 90% dell’obiettivo una vibrazione ci avviserà del progresso. Le altre funzioni sono Intervalli (cioè le ripetute), Giri, zone e gara.
L’allenamento a zona consente di specificare un obiettivo utilizzando il passo o i battiti; le ripetute danno la possibilità di definire il warm-up, il periodo di lavoro e il cool-down tutti sia come tempo sia come distanza. Non è possibile, tuttavia, impostare più distanze o la velocita/passo di percorrenza dell’intervallo.
Durante la corsa è possibile mettere in pausa la seduta in qualsiasi momento tenendo premuto il tasto sinistro per 3 secondi. Questo assicura, a differenza della versione non cardio ad esempio, l’involontaria pressione della pausa; stesso processo per terminare l’allenamento.

Collegamento al PC
Tramite il cavo in dotazione si può collegare direttamente l’orologio al pc per scaricare i dati delle corse, aggiornare il firmware e l’orologio stesso. Inoltre è possibile esportare i dati dell’allenamento in una vasta gamma di formati compatibili con le più conosciute piattaforme. L’invio dell’allenamento è possibile anche collegando via Bluetooth il TomTom col proprio smartphone tramite l’applicazione MySports.

Conclusioni
Gli inglesi amano dire “as easy as 1-2-3”, traducibile con “facile come contare fino a 3”. Questo, a mio avviso, è il pregio principale della gamma di orologi GPS TomTom e del modello Cardio in particolare. È un orologio che potremmo definire plug & play o, meglio, allaccia e corri, tanto è semplice da utilizzare e configurare.
Unità e cinturino
Nel complesso sono rimasto davvero molto impressionato; è perfetto sia per il principiante sia per il runner evoluto, pur mancando di alcune caratteristiche avanzate del Garmin FR220. Tuttavia, già il solo fatto di potersi sbarazzare della fascia cardio (che, diciamocelo, non è comoda e poi scende, si allenta, stringe troppo…) è un enorme passo avanti. Se nelle versioni prossime del firmware saranno implementate alcune delle caratteristiche di gestione degli allenamenti più avanzate diventerà praticamente perfetto.

8 settembre 2014

Walsham and Lobodzinski winners in Beijing

Poland’s Piotr Lobodzinski is fast climbing the Vertical World Circuit ranking with his win at Sunday's China World Summit Wing Hotel Vertical Run. He raced the 2,041 steps of the 82-floors of Beijing's tallest skyscraper in 10'01", six seconds short of the record time set here by German Thomas Dold in the first edition of the race last year. Dold came second yesterday in 10'10". Belgian Omar Bekkali who is leading the Circuit ranking, was third in 11'11".
For the ladies it was super-strong Australian Suzy Walsham summiting first in 11'50" – just four seconds off her own 2013 record. She placed fifth overall (including the men’s category). Walsham, three-time VWC Champion and five-times winner of New York’s Empire State Building Run-Up, leads the ranking with three clear wins in New York, Paris and Beijing. China’s Xue Gan was second 13'37" and third lady, Ethiopian Haymanot Seyd Ali, 14'07".
Walsham commented, "It was a tough race with so many elite athletes performing so well but I pushed myself towards the end and I wanted to win this race again that is one of the most talked about on the circuit. It feels wonderful to share this accomplishment with so many runners from across the globe."
In fact, 1,000 runners took part this year, a 40% increase on last year’s competitors. Lobodzinski added, "It was amazing to compete with so many athletes and crossing the finish line atop Beijing's highest building is an incredible feeling. I feel on top of the world."

The China World Summit Wing Hotel Vertical Run is the fifth race in the eight-race circuit which stretches across the world from America to the heart of Europe and Asia. The next VWC stage will be in São Paolo, Brazil onOctober 18, then back to Asia for Shanghai on October 26 and the grand finale on December 7 in Hong Kong.
The VWC world champion titles are awarded on the score of four out of eight races, with 20% extra points awarded at the final.
Another world champion title for Dold is far off on the horizon, but theoretically he could still win if he places first in Brazil, Shanghai and Hong Kong – a formidabile challenge - but with no less than four VWC titles and seven New York wins under his belt, he could be the man!

27 luglio 2014

#EagleUp for Anna!


Anna Judd has spent the last few months running across the United States to raise awareness for veterans.
She has since run from the pier in Venice Beach through California, Arizona, New Mexico, Texas, Alabama, Mississippi and Georgia. She then took a left and headed north through South Carolina. Now she's in Greensboro, North Carolina. In 30 days, she'll arrive in New York City!
If you've been following Anna's journey on social media, then I'm sure you have been inspired by her courage and grace-- not to mention her beautiful prose and photos.  So, starting tomorrow, Anna will guest-write a daily newsletter to share the rest of her journey with you more personally. Send her some love on Twitter @RunAnnaRun2014 and use the hahtag #EagleUpForAnna.

16 luglio 2014

Milano Loves You Run


La corsa all’alba nel centro di Milano tornerà il prossimo 10 ottobre per portarvi nel luoghi più segreti e tradizionali della nostra città con diversi percorsi studiati per tutte le andature.
Un risveglio affascinante e unico: coniugheremo la passione per la corsa con l’amore per Milano.
La corsa è finalizzata al sostegno delle 3 Case Alloggio gestite dal LILT che ospitano a Milano i bambini proveninti da tutta Italia in cura presso le strutture ospedaliere.
Per ulteriori informazioni scrivi a questo indirizzo email

12 luglio 2014

Mizuno presenta Wave Kazan

“Si sposta veloce come il vento, rimanere silenziosa come la foreste, attacca feroce come il fuoco, la protezione è invincibile come una montagna”.
Takeda Shingen (1521-1573)

L’esperienza secolare dell’azienda giapponese in termini di calzature da running è adesso applicata anche al trail: nasce così la nuovissima Mizuno Wave Kazan, la scarpa della linea trail running Mizuno per l’autunno inverno 2014, pensata per andare veloci anche sui terreni più sconnessi.
Scarpe dinamiche e di peso veramente contenuto (solo 280 grammi), le Kazan sono le calzature ideali per chi necessita feeling col terreno senza mettere però da parte la protezione, a cui milioni di runner sono affezionati.
Perfette per allenamenti e competizioni intense e brevi, le Kazan permettono una transizione veloce e fluida dal tallone al piede, inoltre, grazie alla speciale suola X-Lugs tenuta e grip multi direzionale sono assicurati anche su terreni molto dissestati.
La scarpa rivela tutto il suo potenziale soprattutto su fondi morbidi e soffici, pur garantendo massimo ammortizzamento e protezione dagli impatti per performance elevate su qualsiasi suolo.
Ottimo la flessibilità in torsione, che rende questa scarpa veramente efficace durante la progressione in salita, e aiuta i runner a esprimersi senza dispersioni di forza.
Anche l’occhio vuole la sua parte! La tomaia di Kazan, oltre ad avere degli elevati standard di traspirabilità e comodità, abbina una fantasia molto colorata e che non passa di certo inosservata. Bella la versione da uomo in grigio, blu e dettagli rossi.
Il prezzo di listino è fissato a 125 Euro, ma nei negozi la potrete trovare sicuramente a meno.
Prezzo di listino al pubblico 125 Euro (ma la troverete a molto meno certamente)

9 luglio 2014

The brand new Cambium Denim by Brooks

Brooks England and Levi’s Commuter have teamed up to create a Limited Edition saddle: the Cambium Denim, exclusively available at Levi’s Commuter Workspaces in Brooklyn, Los Angeles and London, and later from the Brooks online shop.

The saddle is a version of Brooks’ acclaimed Cambium C17, which uses vulcanized rubber to create a comfortable, waterproof, and long-lasting saddle whose features align with the performance benefits of the Levi’s Commuter collection.

The first 60 Cambium Denim saddles are now exclusively available at Levi’s Commuter Workspaces, where we will also be collecting people's old jeans to make more saddles.
If you happen to be in NYC, please visit the first Commuter Workspace and donate your old jeans at 261 Metropolitan Avenue Williamsburg, Brooklyn.


To find out more, please visit Brooks England website.

6 luglio 2014

Innovation Running: 2 gare, tante anime!

Domenica 21 Settembre 2014 torna la Innovation Running con una nuova formula capace di affascinare i runner milanesi:

Si parte con la nuova "Relay": 30 Km di percorso lungo un circuito che si snoda completamente nella città di Milano da percorrere in squadre di 4 atleti.
Già da oggi è possibile scaricare dal sito Innovation Running il road book relay strumento prezioso per i runner, che svela con precisione e immagini fotografiche i dettagli del percorso.
È già possibile anche iscriversi online sul sito Iscrizioni Innovation Running
Torna anche la versione classica della corsa con una lunghezza di 6,5 Km interamente all'interno dell Parco Sempione. Si tratta di una corsa aperta a tutti con l'Arena sullo sfondo e all'insegna del divertimento, del benessere e, non da meno, della solidarietà.
Solidarietà perché Innovation Running Day è un evento sostenuto da Avis Milano & Assintel promotori del progetto B2Blood a favore della donazione di sangue e di uno stile di vita sano.

Sul sito ufficiale trovate tutte le informazioni e potete, come detto, già iscrivervi.

4 luglio 2014

Torna la "Corripavia"

Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento autunnale di Pavia con l'atletica leggera: domenica 5 ottobre sarà di nuovo Corripavia HalfMarathon, la mezza maratona giunta alla 12a edizione e organizzata dall'Asd Atletica 100 Torri in collaborazione con l'ASD Paviathletics e con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Pavia.
La 21Km aprirà una giornata di corse che prevede anche distanze inferiori per runners con preparazione, esigenze e predisposizioni diverse.
Aperte le iscrizioni alla gara regina che si snoda su un percorso interamente chiuso al traffico che attraversa il centro storico cittadino e costeggia per alcuni tratti il Naviglio e il Ticino. Sara Dossena e TitoTiberti i campioni uscenti. Il via, come sempre, alle 9.30 da viale XI Febbraio lato Castello Visconteo. 
Stesso luogo e stesso orario per la Corripavia 10Km Competitiva, gara con chip e rilevamento cronometrico riservata ai tesserati FIDAL ed Enti di Promozione Sportiva convenzionati. Subito dopo sarà la volta della  Corripavia 10Km Non Competitiva, manifestazione aperta a tutti senza obbligo di certificato medico agonistico sportivo. 
Infine torna anche la gettonatissima “Happy Meal Family Run” di 2,5 Km, una sana e divertente occasione per correre (o camminare e corricchiare) con la famiglia, nel cui contesto avrà luogo il 5° Trofeo MiniCorriPavia per gli alunni delle scuole elementari e medie della città. 
Quest'anno per la prima volta l’organizzazione vorrebbe avvalersi dei pace-maker, gli “angeli del tempo” che aiuteranno i runners più determinati a chiudere nel tempo prefissato e, perché no, magari a stabilire il proprio personale sulla distanza. Per essere selezionati, basterà inviare una mail a questo indirizzo con il proprio curriculum sportivo. 

È online la nuova pagina facebook Corripavia , un canale che mira a raggiungere capillarmente tutti gli amici della corsa pavese: basta un like per sintonizzarsi ed essere sempre aggiornati sulle novità in casa Corripavia!

14 giugno 2014

Hopp Strongmanrun!

Non c’è due senza tre e il quattro vien da se… Questo fine settimana ho partecipato alla mia quarta Strongman, dopo le due in Italia (Rovereto) e quella tedesca (Nürburgring). Questa volta la scelta è caduta sulla Svizzera dove ad Engelberg si è corsa la quarta edizione della corsa ad ostacoli “più forte che c’è”.
19 ostacoli su un circuito di circa 10Km. Da ripetere due volte; tosto davvero, impegnativo ma anche tanto appagante. La mia due giorni nella terra di Guglielmo Tell è partita venerdì sera col viaggio per raggiungere Engelberg (circa 260 Km. da Milano) e all’arrivo la prima sopresa, graditissima: in albergo ho trovato già pronto il pettorale e il pacco gara, oltre ad un buono sconto per acquistare scarpe dello sponsor. Organizzazione - Troprunner 1-0.
In questo modo ho avuto tutta la mattinata del sabato per riposare e perlustrare il percorso che, a dire il vero, non avevo per nulla studiato in precedenza. Tutto il paese è pieno di pubblicità dell’evento e noi Strongmen siamo davvero ben accolti. Un rapido giro al centro ritiro pettorali e poi al villaggio e poi un po’ di sano riposo alle gambe visto che dovranno sopportare 20 km di saliscendi e ostacoli.
La gara ha un percorso molto ondulato, impegnativo sin dall’inizio e abbastanza selettivo; stando agli organizzatori ci sono 8000 iscritti anche se inizialmente non sembra di vederne così tanti; poi però scopri che hanno dovuto ritardare la partenza perché c’era ancora gente al ritiro pettorale e allora ringrazi l’organizzazione che ti ha fatto trovare il pettorale pronto… l’atmosfera è goliardica, come in tutte le Strongman. Corridori “normali” si mischiano ai vari supereroi e ai costumi più strani in attesa, sotto un sole cocente, che lo starter dia il via.
Alle 14:15 lo sparo ci fa partire e subito ci si presenta un bel muro di pneumatici da passare seguiti da un ponte di corda. Un’ottima idea per sgranare subito il gruppo ed evitare intasamenti al primo vero ostacolo: la Simi Rückwärts. Una ripidissima salita che taglia le gambe ancora fresche e porta ad un ondulato percorso nel bosco passando per due volte attraverso i cavi elettrici (basta non toccarne due insieme e il gioco è fatto) fino all’ostacolo più divertente uno scivolo di una cinquantina di metri che ti fionda a capofitto in una vasca ben presto piena di fango.
Ancora tanta corsa e poi l’ostacolo che più mi ha rallentato, un passaggio a passo di leopardo nel fango fino al gomito. Alla fine si esce davvero pieni fino alle ginocchia e correre non è poi così agevole già al primo giro, figuratevi al secondo. Ancora ostacoli con copertoni e il boxring, dove sacchi da palestra dondolanti cercano di rallentare la corsa. Un bel tuffo nel fiume gelato (acqua a 7 gradi!) raffredda tutti i bollenti spiriti e poi via fino al rientro in paese dove gli abitanti ti incitano alla grande e ti innaffiano con le canne da giardino. E’ bello sentirsi chiamare per nome (anche se loro lo pronunciano Claùdio con l’accento sulla U) e poi ti arriva una bella doccia d’acqua gelata.
Il ritorno verso la zona di arrivo e partenza è quasi tutto pianeggiante, ma non per questo meno impegnativo; ho chiuso il primo giro in circa 1h20’ e mi sono lanciato verso il secondo con ancora tanta gente che stava partendo. Qui l’unico vero appunto all’organizzazione: trovarmi insieme ad almeno ancora un migliaio di persone che con me facevano la salita taglia gambe non è stato proprio il massimo sia per la perdita di tempo, sia perché non era semplice trovare uno spiraglio per passare. Lo stesso vale per lo scivolo dove il pericolo maggiore era ricevere un concorrente nella schiena, cosa puntualmente accaduta. Da lì in avanti tutto liscio, con gli ampi tratti di corsa che hanno ulteriormente sgranato il gruppo; purtroppo per me il caldo si è fatto sentire e il secondo giro è stato un piccolo calvario con lunghi tratti percorsi al passo.
La soddisfazione finale, tuttavia, con medaglia al collo t-shirt da finisher e birra enorme (analcolica però!) è stata tantissima. Tutto sommato un’esperienza unica che conferma la grande organizzazione della Strongman e che credo davvero debba essere il punto di riferimento per tutte le corse a ostacoli “serie”. Il prossimo anno mi piacerebbe provare un altro paese, comunque nel frattempo mi sono pre-iscritto all’edizione svizzera :-)